Have you noticed

Small details create

the big picture

PRESENTAZIONE

Bembus si propone di indagare le potenzialità dell’analisi digitale dei testi letterari

si propone di indagare le potenzialità dell’analisi digitale dei testi letterari applicando i principi ecdotici di Lachmann e gli strumenti della filologia computazionale e digitale a un corpus selezionato di poesia lirica in volgare dei secoli XV e XVI.

La prima di esse ha il suo fulcro nella civiltà letteraria umanistico-rinascimentale, e segnatamente nelle espressioni liriche in volgare databili tra la fine del XV e l’alba del XVI secolo e nella loro organizzazione macrotestuale all’interno di un libro di rime.

L’incontro si propone di stimolare alcune riflessioni provenienti da diversi campi del sapere e di incentivare il dialogo tra ricercatori in merito alle possibilità di fuoriuscita delle discipline umanistiche dalle cerchie dell’ambiente accademico. In questo senso, costituisce oggetto precipuo di studio l’analisi delle metodologie e degli strumenti relativi alle pratiche di disseminazione del sapere per le discipline storiche, artistiche e filologico-letterarie.
Particolare attenzione verrà riservata anche alle nuove figure professionali collegate ai percorsi di laurea delle facoltà umanistiche (come il ‘public historian’) e alle interazioni di tali figure professionali con i nuovi mezzi di comunicazione e divulgazione di massa.
PRESENTAZIONE

Il network internazionale Humanities for Change, in sintonia con lo spirito interdisciplinare e con l’approccio contaminatorio che caratterizzano le sue attività, intende organizzare una giornata di studi internazionale sul tema delle ‘public humanities’.

L’incontro si propone di stimolare alcune riflessioni provenienti da diversi campi del sapere e di incentivare il dialogo tra ricercatori in merito alle possibilità di fuoriuscita delle discipline umanistiche dalle cerchie dell’ambiente accademico. In questo senso, costituisce oggetto precipuo di studio l’analisi delle metodologie e degli strumenti relativi alle pratiche di disseminazione del sapere per le discipline storiche, artistiche e filologico-letterarie.
Particolare attenzione verrà riservata anche alle nuove figure professionali collegate ai percorsi di laurea delle facoltà umanistiche (come il ‘public historian’) e alle interazioni di tali figure professionali con i nuovi mezzi di comunicazione e divulgazione di massa.

Section

meet.google.com/wkp-oazm-gcu

I am text block. Click edit button to change this text.

  • d

I am text block. Click edit button to change this text.